Libreria Il Punto

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

LA VETRINA DELLA NOSTRA COLLEZIONE DI LIBRI DEL TERRITORIO
Una selezione di novità editoriali locali, libri del Territorio,  libri rari e da collezione, che puoi trovare in Libreria

 

La cultura delle malghe e il futuro dell'alpeggio

La cultura delle malghe e il futuro dell'alpeggio

Il “Premio Letterario Giuseppe Mazzotti” (nella foto) e il “Touring Club Italiano” (di cui Mazzotti è stato a lungo attivo collaboratore e membro del Consiglio Direttivo), segnalano l’urgenza di interventi di salvaguardia, recupero e rilancio dell’ambiente montano. Quanti sanno ad esempio che ben il 54 per cento del territorio italiano è montano? Eppure di tutti i turisti che ogni anno scelgono una località italiana quale meta di vacanze, solo il 12 per cento opta per la montagna. Se si escludono quindi le zone d’eccellenza e, in generale i comprensori turistici dell’arco alpino meta delle grandi direttrici dei flussi, le comunità di montagna spesso rischiano una qualità della vita inferiore alle aspettative, a causa di un’economia debole. E’ nel territorio alpino infatti – 190.600 mq di cui il 27 per cento in Italia – e in particolare nelle Alpi occidentali, che l’abbandono delle attività agricole, spesso connesso a fenomeni di emigrazione dalla montagna, ha contribuito alla trasformazione dei paesaggi e al loro carattere. Un fenomeno che, secondo il “Premio Letterario Giuseppe Mazzotti” e il “Touring Club Italiano”, può avere conseguenze non solo sul piano ecologico, ambientale ed economico, ma anche a livello culturale in quanto porta alla perdita di saperi importanti per la gestione dello spazio alpino e alla scomparsa di memorie collettive ad esso legate. Per questo, nell’indicare la civiltà delle malghe come un patrimonio da conoscere e da difendere, rivolgono un monito a tutto campo in difesa della cultura di montagna e sollecitano l’intervento e il sostegno economico delle istituzioni pubbliche e private. “Oggi i due terzi delle aziende agricole operanti nel territorio alpino dell’Italia sono gestiti come attività non più a tempo pieno, ma accessoria – afferma Franco Posocco, presidente dell’Associazione “Premio Letterario Giuseppe Mazzotti’” - e secondo un’indagine recente svolta dal Dipartimento di Scienze Zootecniche dell’Università di Torino negli ultimi vent’anni del Novecento, gli alpeggi attivi in Piemonte sono ridotti del 50 per cento”. Alla luce di tali premesse - poiché la natura e il paesaggio culturale rappresentano certamente le principali risorse del territorio alpino - è urgente un progetto di salvaguardia e recupero di questi territori. “La cultura alpina, intesa come insieme di valori ambientali e storico-culturali, di tradizioni e costumi, di ‘buone pratiche’ gestionali, di capacità e tipicità produttive artigianali e agroalimentari, di potenzialità turistiche rispettose e sostenibili – afferma Roberto Ruozi, presidente del Touring Club Italiano - deve essere difesa, gestita e promossa attraverso formule e programmi di interventi pubblici e privati locali, nazionali e (per quanto riguarda l’arco alpino) internazionali. Si tratta di creare opportunità che non si esauriscano nei termini economici, ma che favoriscano la conoscenza e la presa di coscienza dell’identità culturale”. In particolare, per individuare soluzioni innovative e sostenibili in una macroregione europea come quella alpina, è necessario ricorrere anche a cooperazioni transnazionali.


Prezzo: EUR 15,00
Quantità: 

Copyright MAXXmarketing Webdesigner GmbH

Libreria-Dove siamo

Libreria Il Punto s.r.l.
Viale Vittorio Emanuele 56/a

31029-Vittorio Veneto (TV)
P.Iva-CF- Registro Imprese Treviso:
01624020267

Dove siamo (mappa)

Sei qui> Catalogo locale CANSIGLIO-ALPAGO La cultura delle malghe e il futuro dell'alpeggio

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie. Informazioni >Cookie Policy>OK